POLPENAZZE DEL GARDA

Paese prettamente agricolo della Valetensi, Polpenazze del Garda è il luogo principe delle colture tradizionali legate alla viticoltura e olivicoltura. Più del 50% dell'intera produzione vinicola ad origine controllata della Valtenesi proviene infatti dai vigneti concentrati soprattutto nella zona di Picedo, frazione di Polpenazze del Garda.
 
Vitigno predominante è il Groppello, seguito dal Barbera, dal Marzemino e dal San Giovese che insieme concorrono alla produzione del giovane e fruttato Chiaretto e del più serio ed affinato, ma sempre beverino, Rosso Riviera. Polpenazze del Garda è anche il maggior produttore di olio d'oliva DOP della Valtenesi, il quale per l'equilibrio delle sue caratteristiche organolettiche è considerato tra i più prestigiosi oli d'oliva italiani. Questi prodotti si possono facilmente reperire presso le diverse aziende agricole produttrici che vendono anche al minuto e, per l'olio d'oliva, anche presso il locale frantoio di Polpenazze.
 
A circa tre chilometri dalle splendide spiagge di Moniga, Manerba e San Felice del Benaco, Polpenazze del Garda è una tranquilla zona collinare in cui il verde dei paesaggi permette di riconciliarsi con la natura. Ricca di sentieri, stradine e architetture medievali, è la metà ideale per coloro che desiderano una vacanza all’insegna del relax e della scoperta di antiche tradizioni, grazie alle tante fiere e sagre. Famosa, alla fine di Maggio, la Fiera del Vino Doc che presenta da oltre sessant’anni il meglio della produzione vinicola della zona, con concorsi enologici, spettacoli folcloristici, sportivi e culturali di notevole interesse. E’ considerata la vetrina del vino del Garda e ogni anno ospita importanti concorsi enologici e conferenze a tema. La Fiera del Vino di Polpenazze rappresenta un appuntamento storico non solo per la Valtenesi e la provincia di Brescia, ma è ormai una manifestazione e un concorso enologico di caratura nazionale.
 
La vocazione turistica di Polpenazze del Garda non si limita però alla sola produzione e commercializzazione degli straordinari frutti della terra, ma da tempo si è concentrata sugli aspetti legati allo sport e al benessere fisico. Dotata di un notevole Centro Sportivo con tre campi da calcio, una pista polivalente, campi da tennis e da bocce, sede da oltre 50 anni di uno dei più importanti tornei a 6 giocatori della provincia di Brescia, Polpenazze è anche teatro di un importante Torneo Notturno di Calcio, appuntamento che si tiene nei mesi di giugno e luglio da ormai più di trent’anni e al quale partecipano squadre dei paesi e delle provincie limitrofe.
 
Anche in questa zona, come in tutta la Valtenesi, non mancano le testimonianze di un passato dall’alto valore culturale ed artistico, legate in particolare all’ambito religioso e agli avvicendamenti di potere avvenuti in epoca medievale. Ne sono testimoni i resti delle mura del Castello di Polpenazze del Garda, sorto a difesa delle invasioni ungare, smantellato dai Visconti agli inizi del ‘400 per poi essere ricostruito dai Veneziani pochi anni dopo e venir definitivamente distrutto nel XVI secolo per consentire la costruzione della chiesa parrocchiale intitolata alla Natività di Maria Vergine, mirabile esempio di architettura barocca e ricca di pregevoli opere. Anche la Chiesa di S. Pietro in Lucone, prima chiesa parrocchiale di Polpenazze, è di assoluto interesse artistico grazie agli affreschi votivi che ne adornano i pilastri, ai cicli pittorici di scuola veronese della seconda metà del XIV secolo, ma anche all’antico organo dai pesantissimi contrappesi.http://www.comune.polpenazzedelgarda.bs.it